note poetiche e pensieri

 

 

Due cose riempiono l’animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto piú spesso e piú a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me Queste due cose io non ho bisogno di cercarle e semplicemente supporle come se fossero avvolte nell’oscurità, o fossero nel trascendente fuori del mio orizzonte; io le vedo davanti a me e le connetto immediatamente con la coscienza della mia esistenza”
I.Kant, Critica della ragion pratica

 

 

 

“Il fatto solo di sognare è già importante.

Vi auguro sogni a non finire e la voglia furiosa di realizzarne qualcuno.

Vi auguro di amare ciò che si deve amare e di dimenticare ciò che si deve dimenticare.

Vi auguro passioni, vi auguro silenzi…

Vi auguro di resistere all’affondamento, all’indifferenza, alle virtù negative della nostra epoca.

Vi auguro soprattutto di essere voi stessi.”

Jacque Breil e Bernard Moitessier

 

 

Non dubitate mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi e risoluti possa cambiare il mondo. In realtà è sempre successo solo così.

Margaret Mead (1901-1978), antropologa culturale statunitense

 

 

 

 

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
E ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
Le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Eugenio Montale, “Ho sceso, dandoti il braccio” (1971)

 

 

Annunci